Omnicanalità e automazione: così si ottimizza l’esperienza in farmacia

L’avvento della pandemia ci ha cambiato: se ci troviamo in un luogo chiuso e affollato non ci sentiamo a nostro agio e, al contrario, preferiamo situazioni che ci diano la certezza di non incontrare assembramenti. È in corso un ripensamento delle dinamiche della vita pubblica, e questo vale anche per le commissioni quotidiane, come quelle in farmacia. Così come altre tipologie di esercizi commerciali, anche le farmacie devono dunque attivarsi per assicurarsi di raggiungere quanti più clienti possibile nel modo più sicuro. Ciò può avvenire solo pensando e mettendo in pratica alternative efficaci all’esperienza d’acquisto fisica, oppure, offrendo massima sicurezza alla customer experience in farmacia. Le soluzioni a questi due punti sono rappresentate dall’omnicanalità – nel primo caso – e dall’automazione in store, nel secondo.

Omnicanalità e automazione: così si ottimizza l’esperienza in farmacia

 

 

 

Dal web a Whatsapp, la consulenza diventa telematica

Ma di cosa parliamo quando parliamo di omnicanalità? Si tratta, di fatto, di essere presenti e attivi su quanti più canali possibili che rappresentino dei punti di contatto con il cliente.

Anche riguardo le farmacie oggi è frequente cercare informazioni sul web per verificare gli orari d’apertura, oppure i brand di cosmetici che si possono trovare fra gli scaffali del punto vendita: sono tutte curiosità che il cliente può avere – se la farmacia ha un sito web e dei profili social chiari e aggiornati costantemente – a portata di click. Che dire, poi, della consulenza telematica che è possibile offrire al paziente, se questo non può recarsi di persona a chiedere un parere al farmacista? Molti di questi professionisti, spinti dalle necessità della pandemia, hanno iniziato a utilizzare canali come Whatsapp come veri e propri strumenti di lavoro. L’app di messaggistica è fondamentale anche nel processo di “home-delivery”: così come è diventata consuetudine farsi portare a casa la spesa, in molte farmacie italiane basta scrivere un messaggio su whatsapp per avere i medicinali recapitati direttamente a casa nel giorno concordato.

Acquisti sicuri in-store grazie all’automazione

Omnicanalità e automazione: così si ottimizza l’esperienza in farmacia

Il digitale ci regala esperienze d’acquisto sempre più contactless, ma per alcuni resta fondamentale andare di persona in farmacia. Pensiamo agli anziani, ad esempio: in prima battuta solitamente questa fascia della popolazione ha poca dimestichezza con le tecnologie; in secondo luogo, per molti di loro la farmacia è frequentata talmente spesso da rappresentare un punto di riferimento importante sul territorio, anche a livello umano.

Come garantire, dunque, un’esperienza sicura anche in-store? Adottare processi sempre più automatizzati per la gestione del magazzino e dei sistemi di distribuzione è uno dei fattori chiave per velocizzare l’esperienza d’acquisto e renderla più funzionale: operazioni più veloci corrispondono a meno affollamento nel punto vendita. Grazie all’automazione in farmacia i medicinali possono arrivare al banco in modo automatico e il farmacista può sfruttare il breve tempo dell’attesa per consigliare il cliente e offrire prodotti o servizi complementari.

Omnicanalità e automazione: il binomio perfetto per garantire la miglior customer experience in farmacia.