La farmacia del futuro? Sarà connessa e automatizzata

Il mondo delle farmacie è in continua evoluzione: rappresenta, infatti, il punto di incontro fra l’importante servizio che garantisce nell’ambito sanitario e della cura del paziente e l’aspetto della vendita, vitale come per tutti gli altri esercizi commerciali.

Proprio per quest’ultima ragione anche il farmacista è chiamato a individuare e cogliere le opportunità di innovazione offerte dal mercato, con l’obiettivo di accrescere il proprio business e distinguersi dalla concorrenza cavalcando i trend del momento.

Come sarà, dunque, la farmacia del futuro? Digitale, ridistribuzione degli spazi e automazione sono i temi attorno a cui gravitano le principali novità che contribuiranno a ridisegnare le farmacie come le conosciamo oggi.

La farmacia del futuro? Sarà connessa e automatizzata

 

 

 

In tempo di pandemia il business diventa digital

Telemedicina, e-commerce: anche per affrontare gli ostacoli del periodo pandemico la farmacia ha dovuto fare i conti con un nuovo modo di incontrare i suoi clienti, legato strettamente alle dinamiche del digitale. Per alcuni è stato forse un cambio di paradigma obbligato, ma i progressi fatti in termini di vendita e consulenza online aprono nuovi scenari per i farmacisti, che prevedono anche applicazioni per smartphone dedicate e visibilità sui social network. Per non parlare dell’home-delivery: la consegna a domicilio, che in pieno lockdown ha permesso di non creare assembramenti negli spazi dei vari esercizi, sottolineando ancora una volta l’importanza della rete territoriale capillare creata dalle farmacie.

Un’altra opportunità da cogliere è la ridistribuzione degli spazi fisici: se si è reso necessario centellinare gli ingressi e creare percorsi all’interno della farmacia, è pur vero che così facendo si ha la possibilità di accompagnare il cliente in un percorso di vendita di prodotti complementari ai farmaci, come cosmetici di alto livello, integratori, prodotti alimentari speciali. Tutte opportunità per aumentare il proprio business che non vanno sprecate, studiando un layout funzionale ad hoc, che risponda alle più recenti misure di sicurezza, ma non solo.

Processi fluidi, funzionali e… automatizzati

La farmacia del futuro? Sarà connessa e automatizzata

Altro elemento fondamentale della farmacia del futuro è l’automazione, che permette di rendere i processi più fluidi e funzionali grazie all’utilizzo di avanzatissime tecnologie robotiche. Adottare l’automazione nel proprio punto vendita contribuisce a rendere unica l’esperienza del cliente, grazie a un servizio rapido, affidabile e veloce. Ciò non significa, naturalmente, rinunciare alla componente umana della customer experience, ma l’automazione permette al farmacista di concentrarsi sulle fasi fondamentali di accoglienza e consulenza del paziente.

I processi che più facilmente possono essere automatizzati riguardano la gestione del magazzino e dei sistemi di distribuzione, per i quali possono essere impiegate tecnologie wireless e robot. A questi automi è sufficiente un collegamento via Wi-Fi per svolgere i compiti assegnati, ovviamente garantendo altissimi livelli di riservatezza dei dati.

Impossibile, dunque, immaginare la farmacia del futuro senza una forte componente di automazione e digitalizzazione, con spazi fisici sempre più votati alla massima valorizzazione della customer-experience.